DHG non va in vacanza quindi gli ordini verranno evasi regolarmente.

La nostra tintoria al contrario rimarrà chiusa fino al 26 Agosto pertanto la produzione degli ordini Mixology e ColorLab riprenderà da fine mese.

Le ciminiere di Prato

da Annalisa Chelli - 15/01/2015

Annalisa Chelli

Prato è una città della Toscana. Abitata fin dall'epoca etrusca, è intorno al X secolo che la città diventa tale attraverso l’unione di due borghi confinanti ma distinti. Durante il Medioevo Prato si è sviluppata e organizzata principalmente grazie alla produzione tessile che, ancora oggi, rappresenta le fondamenta dell’economia del distretto. Fattori determinanti di questa florida evoluzione economica furono la presenza del fiume Bisenzio, che con le sue abbondanti acque favorì l’’insediamento industriale, numerosi imprenditori capaci e temerari, una classe operaia specializzata e orgogliosa di partecipare al processo di crescita cittadina. Nell'Ottocento, questa straordinaria espansione raggiunse vette elevatissime e la nostra città venne paragonata a Manchester, simbolo della Rivoluzione Industriale in Inghilterra. Da quel momento Prato è legata indissolubilmente alla Storia industriale e manifatturiera europea.

Questa piccola premessa era necessaria per farvi capire cosa batte nel cuore dei pratesi e per giungere al nocciolo dell’articolo di oggi: la nostra ciminiera.


In disuso da qualche anno, è entrata di diritto a far parte del patrimonio di archeologia industriale del nostro distretto. Fino a poco tempo fa decine di questi altissimi camini costellavano Prato e i loro fumi dispersi nei cieli azzurri, nuvolosi o piovosi erano per noi simbolo di operosità e benessere, ci rassicuravano. Il solo vederne uno ci ricorda le nostre origini, i nostri babbi che rincasavano tardi da lavoro, dopo un turno in fabbrica, e che ci raccontavano com'era andata la giornata. Io credo che per molti pratesi, il vero rientro nella nostra città dopo un viaggio che ci ha portati lontano, si percepisce quando vediamo una ciminiera, anche in lontananza. Come a darci il bentornato. La nostra è per noi un’elegante e saggia Signora che ci protegge e ci guida verso un Futuro più moderno, con la solidità di un Passato fatto di sacrifici e duro lavoro ma anche di soddisfazioni e traguardi raggiunti. Un Passato certamente da onorare.


Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche Passamanerie e filati artistici. Chiaramente Made in Prato.

SCRIVI UN COMMENTO