Bergschaf e Maori, un matrimonio lanoso

Bergschaf e Maori, quasi un colpo di fulmine


Di tanto in tanto trascorro una giornata a Prato, presso la sede DHG. Trovo ogni scusa per attardarmi nel magazzino: la vista di tutti quei colori, di quegli scaffali guarniti di lane multicolori mi rende felice! Vago fra un corridoio e l'altro e faccio domande mentre mi compiaccio dei tanti toni in cui sono disponibili le diverse lane, le fibre vegetali, i tessuti. Oziare non è mai fine a sé stesso, la contemplazione alimenta nuove idee, non me ne vergogno. Un angolo un po' troppo 'neutro' per i miei gusti è quello in cui si trova la Bergschaf, la strepitosa lana alpina che si modella come fosse pongo!


Bergschaf e Maori

È la fine di un lungo scaffale di lane maori, ci capito di rado. Di tutte le bergschaf la preferita, senza dubbio alcuno è la grigia. I melange mi piacciono da sempre. Ho un animo artigiano, ci sono volte che le mani non possono star ferme. Così un giorno, non ricordo nemmeno quale, ho preso un paio di cardine e mi sono messa a mescolare i colori. A mescolarli con il già ibrido, con la bella ed amata bergschaf grigia. Pizzicavo un ciuffo di maori qui, uno là e li mescolavo fra loro e con la calda lana alpina. Su un foglietto segnavo 1/3 cobalto, 1/3 clorofilla, ho portato poi tutto su, ai piani alti, negli uffici e ne abbiamo discusso assieme.

Prove di convivenza


Feltrerà bene? Cardare a mano non da dei gran risultati, ma valeva la pena passare alla seconda fatidica verifica: la prova acqua + sapone + olio di gomito. La lana così preparata era poca, per ovvi motivi, ed andava sperimentata su qualcosa di piccolo. Per combinazione in quei giorni stavo lavorando ad una commessa, a dei contenitori. Ho ritagliato un piccolo modello ed ho fatto la prima prova. Ok si può fare, si lavora bene mi son detta.


Il risultato è davvero a metà: più 'secco' e stabile del feltro che ottengo con la maori, colorato come piace a me e con un pizzico di morbidezza in più. Un po' metodica lo sono anche io: ho provato a mettere la bergschaf sotto e il colore sopra, ad usare il mix solo all'esterno, a stendere la metà destra di una fibra e la sinistra di un'altra. Tutto molto istruttivo, non smetto mai d'imparare. Poi ad un certo punto è mancato quel pizzico di lana che mi serviva per completare un ultimo oggettino, ho dovuto metterci un diverso colore. E così, visto che il caso mi è amico, sono nati i piccoli contenitori lanosi con la 'bocca' a contrasto!

TEMPORARY - Mix di lana Bergschaf cardata
Colori assortiti
500 g € 9,72
€ 12,14
Lana 70%´Maori´ 30%Bergschaf Cardata - Collezione I Mélange
Girasole
100 g € 2,99
500 g € 13,01
Lana 70%´Maori´ 30%Bergschaf Cardata - Collezione I Mélange
Polvere
100 g € 2,99
500 g € 13,01
Lana Bergschaf Cardata - Collezione I Classici
Lampone
100 g € 3,43
500 g € 13,71

Un happy ending


Evviva questo incontro tra la Bergschaf, rude lana di montagna e la più gentile ed esotica maori, fibra neozelandese: che sia un matrimonio variopinto e duraturo!


Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche Lana cardata. I consigli di Eva per un infeltrimento perfetto.



SCRIVI UN COMMENTO