I filati tinti a mano di Green Designs

I filati tinti a mano hanno un fascino tutto loro. Sono talmente belli che potrebbero essere usati come soprammobili per impreziosire una stanza! Negli ultimi anni sono tornati prepotentemente a fare tendenza e gli indie dyers, si chiamano proprio così coloro che realizzano filati tinti artigianalmente, sono sempre di più e sempre più bravi.

Oggi ti presentiamo il frutto di una collaborazione che ci sta molto a cuore, ovvero la collezione ispirazionale ideata da Jutta di Green Designs con i nostri filati superwash. Jutta abita in Colorado e da questa terra ricca di paesaggi estremi, come l'arido deserto e le innevate montagne, trae ispirazione.


Jutta mi ha raccontato che, una volta scelti i filati da tingere, deve prendere confidenza con essi. Li guarda, li saggia. Più e più volte. Se li porta anche in giro in modo da poterli avere sempre a portata di mano e cogliere quell'attimo in cui l'idea creativa salta fuori. È successo lo stesso con i nostri filati superwash. Jutta ha ascoltato i nostri filati e poi ha scelto il trattamento e i colori più giusti. Fluffy, Piuma e Hokusai sono risultati perfetti sia per la tintura in bollitore che per la pittura a mano. Hanno assorbito e fissato i colori, sono rimasti lucenti e soffici. 

Che ve ne pare? A noi sembrano meravigliosi.

E ora conosciamo meglio Jutta, leggendo l'intervista. 

Piuma Superwash - 100 g
Bianco Naturale
1 pz. € 7,17
€ 7,97
Hokusai Superwash - 100 g
Bianco Naturale
1 pz. € 11,64
€ 12,93
Piuma - 100 g - Collezione Gli Stampati
Marshmallow
1 pz. € 9,74
Fluffy - 50 g
Mughetto
1 pz. € 14,27

Il sentimento più bello del mondo e quello più brutto.
Probabilmente lo sguardo del tuo cane, il più brutto è dover dire addio.

Una persona del passato che inviteresti a cena?
Probabilmente Gesù. Non sono fan di alcuna religione in particolare. Sono però una persona molto spirituale e credo che lui sia stato una persona con un carisma straordinario. Lo dimostra il fatto che ha influenzato il mondo per tantissimi anni.



C’è qualcosa che ti piace collezionare?
I cristalli, di tutte le forme e dimensioni. A dire il vero ho sempre avuto l’abitudine di riportare a casa le pietre da ogni luogo che visitavo. Questa raccolta nel tempo si è trasformata nella passione di collezionare cristalli. Io li trovo bellissimi e credo che abbiano un legame profondo con la Terra. Sì, devo confessarlo, ho il cuore di una hippy!

Parola o frase che usi più spesso?
Non posso dirlo qui 😊



Come e perché hai iniziato a tingere filati a mano?
Ho lavorato a maglia per tutta la mia vita e, a un certo punto, mi è sembrato naturale fare il passo successivo che è stato quello di poter realizzare il perfetto filato per i miei design. Quando ho iniziato erano davvero pochi gli indie dyers, adesso siamo in tanti. Diversi anni fa ho frequentato, insieme ad un amico, un corso presso un negozio locale di filati. Questo mi ha poi portato a diventare un membro di un’associazione locale senza scopo di lucro che si occupa di fibre. Ho iniziato a fare domande, comprare libri cercando di assorbire il più possibile. A quel tempo su internet c’era ben poco sulla tintura dei filati a mano, adesso invece chi si avvicina a questa tecnica è molto fortunato perché trova molte più informazioni in rete. Credo che aver potuto frequentare tintori esperti sia stato un’esperienza formativa importante e bellissima.

Il ruolo dei social media per chi vive di artigianato?
Penso siano degli strumenti straordinari per tutti coloro che vogliono mostrare il loro lavoro al mondo. Molti di noi non avrebbero mai avuto l’opportunità di essere visti senza l’aiuto dei social media. Molti tintori di filati della vecchia scuola vendevano i loro prodotti localmente, io invece sono fortunata perché posso vendere i miei filati in tutto il mondo.


Pensi che il luogo dove vivi, il Colorado, abbia influenzato le tue scelte di campo lavorativo?
Credo di no, perché io in realtà vengo dalla Germania. Ho un’educazione di stampo europeo, ho un master in Architettura. Visitare paesi come l’Italia, Francia, Spagna ha plasmato le mie scelte e la mia visione estetica. Arte, design e pittura hanno sempre fatto parte del mio mondo. Grazie proprio alla pittura dipingere filati è stato naturale per me. Arrivando dall’Europa ho avuto spesso la sensazione che gli Stati Uniti stessero cercando di riprendere terreno rispetto al Vecchio Mondo. Sono qui da più di 20 anni e mi accorgo che gli sviluppi in campo di design, per esempio, avvenuti in Europa anni e anni fa stanno avvenendo qui soltanto adesso. Forse sono anche influenzata dal fatto che non essendo riuscita a lavorare qui come architetto mi ritrovo a trovare altri sbocchi per la mia creatività.

L’aspetto che più ti piace della tintura a mano dei filati?
Credo sia il fatto di poter essere creativa ma senza essere costretta ad ottenere lo stesso risultato finale. Il filato è un mezzo espressivo sorprendente. A seconda della fibra che usi i colori risulteranno differenti. Se vorrai ottenere il medesimo risultato, se vorrai replicare quella precisa combo di colori dovrai per forza prendere appunti precisi durante il processo di tintura.

Se ti è piaciuto leggere i filati tinti a mano di Green Designs, allora ti potrebbe piacere anche imparare a filare un filato arricchendolo con i bozzoli di seta, scopri come cardarli e filarli.

SCRIVI UN COMMENTO