Tutorial sulla filatura a mano: realizzare un filato ad un capo

Oggi vogliamo coinvolgere Sammie Knight, in arte Koke Me Designs, nella spiegazione di un tutorial su come creare un filato artistico. Sammie ha infatti realizzato non un semplice tutorial, ma bensì una breve guida pratica della filatura a mano. Utilissima per chi è alle prime armi, ma anche per chi si è già cimentato in questa tecnica.

Non è tutto. In questo articolo troverete anche consigli e trucchi indispensabili per ottenere splendidi risultati ed evitare errori grossolani. Sammie, da vera esperta, vi accompagnerà in un bellissimo viaggio che inizia con la realizzazione del blend e termina con un filato a un capo pronto all’uso.

Il valore in più? Per questo filato Sammie ha utilizzato il nostro servizio di blending chiamato Mixology, con il quale si possono miscelare più fibre contemporaneamente. Un vero servizio personalizzato in cui poter scegliere anche i colori preferiti.

Adesso passiamo la parola a Sammie. Che prima di andare nel vivo con il tutorial, vi svelerà alcuni accorgimenti importanti per ottenere un buon risultato finale.

MATERIALI UTILIZZATI PER IL BLEND
Tops lana merino extra fine col. Fard (25%)
Tops 70% lana merino 30% seta tussah col. Latte (20%)
Tops viscosa col. Fenicottero (15%)
Tops viscosa col. Fard (10%)
Tops seta mulberry grado A1 col. Calendula (10%)
Tops cashmere col. Bianco Naturale (10%)
Tops tencel lyocell col. Bianco Naturale (10%)

Tops Tencel Lyocell - Bianco Naturale
Bianco Naturale
100 g € 2,87
500 g € 12,55
1 kg € 23,90
Tops Seta Mulberry Grado A1 - Collezione I Classici
Calendula
50 g € 7,51
100 g € 14,40
500 g € 65,75
1 kg € 125,24
Tops Viscosa - Collezione I Classici
Fenicottero
100 g € 3,28
500 g € 14,43
1 kg € 26,23
Tops Lana Merino Extra Fine - Collezione I Classici
Fard
100 g € 5,71
500 g € 24,97
1 kg € 47,55
5 kg € 229,33
10 kg € 444,63

Consigli e suggerimenti per lavorare al meglio nella realizzazione di un filato artistico ad un capo

  • È importante avere una posizione comoda mentre si lavora, perciò assicuratevi di sedere su una sedia adatta. Dovrete alzarvi e muovervi a cadenza regolare, inoltre capiterà anche che dovrete spingervi in avanti con il corpo.
  • Illuminate la stanza con la luce giusta.
  • Mentre state filando godetevi della bella musica oppure un bel libro.
  • Non ponetevi alte aspettative circa il filato che andrete a creare. Soprattutto perché si tratta di un filato artistico. I filati artigianali sono letteralmente opere d’arte e quindi si devono apprezzare sia i dettagli più carini che quelli meno carini.
  • Una volta che avete appreso la tecnica della filatura a mano, non c’è un modo giusto o sbagliato di lavorare, perché state realizzando un filato artistico e quindi dovete credere sia nel processo lavorativo sia in voi stessi.
  • Sperimenta più che puoi!
  • Prendetevi tutto il tempo necessario. Rallentate il vostro filatoio quando sentite di andare troppo forte, questo vi permetterà di ottenere un maggior controllo su quello che state facendo. Così facendo il risultato sarà migliore. Non bisogna mai avere fretta quando si fila.
  • Scegliete la lana con cura prima di iniziare a lavorare. Mi riferisco soprattutto a quel momento in cui tirate un ciuffetto di lana dal materiale che avete preparato per essere filato. Perché se tirate poca fibra avrete un filato fine, mentre se ne tirate troppa avrete un filato grosso.
  • Assicuratevi di lavorare il filato con la giusta tensione. Credetemi o no ma fa una grande differenza.


Passiamo ora a parlare del processo di blending

Una volta scelte le fibre da utilizzare per creare il vostro filato artigianale, dovete procedere con la creazione del blend. Per farlo avrete bisogno di una cardina. Di seguito tutti i passaggi che dovete seguire per realizzare il vostro primo blend:

  • Raggruppate le fibre che volete mixare insieme.
  • Posizionate con cura le fibre sul piatto della cardina, oppure potete scegliere di tenere le fibre dall’alto. Una volta azionata la cardina vedrete che i denti inizieranno a prendere le fibre e a lavorarle.
  • Aggiungete lentamente altre fibre e continuate a mescolare. Ricordate di distribuire in modo uniforme le fibre sulla cardina, perché più sono mescolate e distribuite in modo uniforme e più sarà facile filarle.
  • Quando avrete aggiunto tutte le fibre e che il blend è bello omogeneo, togliete il blend dal cilindro con l’aiuto del doffer break. Per facilitare l’operazione fatelo lentamente e una piccola sezione alla volta.
  • A questo punto non vi resta che tirare fuori dalla cardatrice le fibre che avete mescolato.
  • Ora prendete lo strato di fibre che avete mescolato e arrotolatelo su sé stesso oppure semplicemente ripiegatelo.

Nel mio caso, non ho avuto bisogno di eseguire il processo di blending, questo perché ho utilizzato il servizio Mixology di dhgshop, che ha effettuato per me il lavoro di mescolare le fibre.

Come realizzare un filato ad un capo

Adesso che avete il vostro blend dovete passare alla realizzazione vera e propria del filato. Esistono diversi tipi di filati. Quelli a un capo, quelli a due capi. Quelli realizzati a mano e quelli con un filo commerciale. Oggi ci concentreremo sulla realizzazione del filato artistico a un capo.

Prendete il blend che avete realizzato e, se vi torna più comodo, dividetelo in strisce. Adesso appiattite le fibre del blend, stirandole con le mani. Questo vi aiuterà a rendere il blend più omogeneo e anche a passare più facilmente da una striscia all’altra.

Preparate la corda sul filatoio, facendola passare attraverso gli anelli della ruota per filare. Tenete bene a mente che la corda serve come base per iniziare a filare, quindi tagliatene 8-16 cm a seconda della grandezza del vostro filatoio. Fate un piccolo occhiello al capo estremo della corda, dove inserirete le fibre. Un’altra cosa che faccio prima di iniziare è quella di preparare le fibre che andrò a filare. Adesso siete davvero pronti per filare!

Incominciate a pedalare! Assicuratevi che la ruota giri in senso orario, questo creerà una torsione (idealmente una zeta) sul filo che state filando.

Continuate a pedalare! Cercate di mantenere costante la velocità, questo vi aiuterà a tenere sotto controllo la torsione e di conseguenza a creare un filato uniforme. Assicuratevi che la mano che deve prendere le strisce di blend sia sempre a metà strada tra la mano che serve a filare e l’apertura del filatoio. Non dovete però tenere la mano troppo vicino all’apertura del filatoio, sennò rischiate di farvi male. La vostra mano non dominante deve essere sempre vicina alla ruota, mentre quella dominante vicino a voi.

Una volta che la vostra bobina è piena, oppure avete raggiunto la quantità di filato che desiderate, iniziate ad avvolgere il vostro filato sull’arcolaio per le matasse, chiamato niddy noddy.


Et voilà! Il vostro primo filato artistico ad un capo è finito!

Se siete interessati ad altri contenuti sulla filatura a mano, questo è il posto giusto. Abbiamo infatti un altro articolo su come realizzare un filato fatto a mano che vi suggeriamo di leggere. E anche una serie di video esplicativi e semplici che vi aiuteranno a fare vostra la bellissima tecnica della filatura a mano.

SCRIVI UN COMMENTO