DHG non va in vacanza ma ci concederemo, oltre ai giorni festivi, alcuni giorni extra di pausa. Saremo quindi chiusi il 7, 8, 24 e 31 Dicembre.
Ciò significa che gli ordini potranno essere evasi con un leggero ritardo. Grazie per la pazienza e buone feste a tutti!

DyeingHouseGallery - un affare di famiglia

da Gaia Gualtieri - 24/01/2014

Gaia Gualtieri

Ed eccoci qua con il primo post del 2014. "Un po' in ritardo!" Direte voi. In effetti, ma ci faremo perdonare!

In questi giorni abbiamo fatto un po' di bilanci, allungato la lista dei sogni e messo in cantiere nuovi progetti che presto scoprirete.
Abbiamo anche cercato di capire dove poter far meglio e, tra le tante cose, ci siamo resi conto che troppo spesso diamo per scontato che chi ci legge e compra i nostri prodotti sappia esattamente chi siamo, cosa facciamo e da dove veniamo. Alle volte diamo per scontato anche di essere completamente comprensibili snocciolando termini tecnici da addetti ai lavori. Ma così non è.

Ed allora il buon proposito di quest'anno è raccontarvi ancora di più il mondo DyeingHouseGallery, quello dietro le quinte. Vi racconteremo della nostra azienda, della nostra città e cercheremo, se possibile, di darvi qualche nozione in più sui prodotti e sulle lavorazioni. Difficile spiegarvi la bellezza del rumore di un telaio (io l'ho amato fin da quando, piccolissima, accompagnavo mio nonno a trovare il suo amico Italo e ascoltavo le loro conversazioni sgangherate in mezzo a quel frastuono assordante). Improbabile farvi emozionare parlandovi dell'odore di ausiliari tintori (che ho da sempre nel naso e che per me sono l'odore dei vestiti del babbo). Insomma molto di ciò che compone il nostro DNA è difficile da spiegare ma tanto altro cercheremo di trasmettervelo.

Iniziamo quindi proprio da noi e dalla nostra storia.

DHG (DyeingHouseGallery) nasce nel 2007 quasi per caso a seguito dell'incontro con Eva Basile. Sebbene sia cresciuta tra le vasche di tintoria, tra milioni di colori e in una città dove ai bordi delle strade ogni tanto si vedono rocche di filato sfuggite dai cassoni dei camion (cosa che vi giuro non ho visto altrove!) mai avevo pensato che il mondo dell'arte tessile fosse così vicino e similare alla realtà manifatturiera e industriale nella quale sono sempre stata immersa. L'incontro con Eva mi ha aperto gli occhi e mi sono buttata in questa nuova avventura.
E' nato così il marchio DyeingHouseGallery che già reca in sé le due anime di questa impresa: Dyeinghouse è la tintoria industriale (le mie origini, il cuore produttivo pulsante del nostro progetto, la tradizione) mentre Gallery è il luogo dove l'arte si fa. Fin da subito volevo sottolineare quale fosse l'obiettivo principale: far incontrare il mondo della produzione e quello dell'arte e dell'artigianato tessile. Come farlo? Mettendo a disposizione di tanti appassionati la nostra esperienza e prodotti e servizi spesso prerogativa dei soli addetti ai lavori. Sono partita sola soletta servendo il mercato italiano. Adesso ho una meravigliosa squadra e una grande famiglia sparsa per il mondo, dagli Usa alla Corea.

Questa piccola grande avventura non sarebbe stata possibile senza avere alle spalle Gruppo Colle che è la nostra azienda madre e che dal 1952 si occupa di tintoria di fibre tessili e filati.  E' un'azienda all'avanguardia dove la tradizione tessile va a braccetto con le più moderne tecnologie. Dove la passione per il lavoro e per le cose fatte bene non è mai disgiunta dall'attenzione verso l'ambiente - tant'è che negli ultimi anni sono stati fatti grandi investimenti per rendere le nostre produzioni sempre meno d'impatto sull'ambiente circostante (siamo arrivati a tagliare le emissioni di CO2 del 30%!).
Da Gruppo Colle ereditiamo quindi una grande tradizione e ogni giorno qui a DyeingHouseGallery cerchiamo di onorarla al meglio. E quello che fa la differenza, credo, è che lo facciamo veramente con il cuore. Questa azienda non è ormai da tempo più solo "mia" ma è di tutte quelle persone che ogni giorno mi accompagnano in questo viaggio. Fabio, Paola, Samuele, Donatella  e io siamo davvero una famiglia.

È proprio per questo che abbiamo scelto per la nuova campagna pubblicitaria 2014 questa foto.

È una foto scattata negli anni '50 proprio all'interno di una delle nostre tintorie. I lavoratori dell'azienda riuniti in un giorno di festa intorno ad una tavola imbandita allestita in mezzo alle vasche di tintura. Un pranzo in famiglia insomma.
Sono passati 60 anni, le persone sono diverse ma la voglia e il senso di appartenenza sono sempre gli stessi. Famiglia e tradizione... sono pronta a scommettere che l'ingrediente speciale sia tutto qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche Tour Tessili DHG

SCRIVI UN COMMENTO