DHG non va in vacanza quindi gli ordini verranno evasi regolarmente.

La nostra tintoria al contrario rimarrà chiusa fino al 26 Agosto pertanto la produzione degli ordini Mixology e ColorLab riprenderà da fine mese.

Come realizzare un filato a due capi

Vuoi avvicinarti alla filatura a mano ma non sai da dove iniziare? Oppure hai già esperienza con questa tecnica ma cerchi spunti o trucchetti in più? Bene. Possiamo aiutarti perché oggi spiegheremo come realizzare un filato artistico a due capi, insieme a Sammie Knight, in arte Koke Me Designs. Filatrice a mano australiana preparatissima e autorevole. 

Prima di partire con il tutorial, per non generare confusione, ti diciamo che. I filati che andremo realizzare sono tre. Due fatti con un prodotto di scarto di produzione, le laps di lana. In questo modo ridiamo vita a un prodotto che altrimenti andrebbe nella spazzatura. Anche questa è sostenibilità.

Il terzo invece, ha come peculiarità, quella che Sammie ha utilizzato il nostro servizio di tintura sartoriale Colorlab, che le ha permesso di tingere la fibra Huacaya nel color Miele. Prova anche tu a creare il colore dei tuoi sogni!

Come realizzare un filato a due capi

MATERIALI
FILATO A DUE CAPI
Laps di lana

FILATO A DUE CAPI CON SERVIZIO COLORLAB
Tops alpaca huacaya col. Miele

FILATO AD UN CAPO COMMERCIALE E UN CAPO FATTO A MANO
Laps di lana
Filato Fluffy 50 g / 1.7 oz

Laps di lana
Marrone Medio Caldo
100 g € 2,99
500 g € 13,89
1 kg € 25,25
Laps di lana
Giallo
100 g € 2,99
500 g € 13,89
1 kg € 25,25
Laps di lana
Arancio
100 g € 2,99
500 g € 13,89
1 kg € 25,25
Laps di lana
Rosa Medio
100 g € 2,99
500 g € 13,89
1 kg € 25,25

Ultima cosa e poi partiamo davvero!

Se vuoi prima di dedicarti a questo tutorial puoi provare a cimentarti con la realizzazione di un filato ad un capo, dove spieghiamo anche il processo di blending delle fibre e dove troverai anche tanti consigli utili per filare al meglio.


PROCEDIMENTO

Dividete il blend che avete creato in strisce. Scegliete le strisce con cautela così da poter passare da una ad un’altra in modo facile e veloce.

Montate il filo primario sulla vostra ruota per filare. Fate passare il filo attraverso gli anelli e l’apertura che ha la vostra ruota. Scegliete le fibre che avete intenzione di filare. Una volta che avete adempito a questo compito siete pronti a filare.

Incominciate a pedalare! Dovete assicurarvi che la ruota giri in senso orario, questo creerà una torsione (idealmente una zeta) sul filo che state filando.

Continuate a pedalare! Provate a mantenere costante la velocità, questo vi aiuterà a tenere sotto controllo e uniforme il filato. Assicuratevi che la mano che deve prendere le strisce di blend sia sempre a metà strada tra la mano che serve a filare e l’apertura del filatoio. Non dovete però tenere la mano troppo vicino all’apertura del filatoio, sennò rischiate di farvi male. La vostra mano non dominante deve essere sempre vicina alla ruota, mentre quella dominante vicino a voi.

Una volta che la vostra bobina è piena, oppure avete filato la quantità di filato che credete sia giusta, iniziate ad avvolgere il vostro filato sul niddynoddy.

A questo punto dovrete realizzare un secondo filato ad un capo e una volta terminato anche il secondo, disponeteli sul lazy kate con movimenti leggeri.

Processo di torsione di un filato a due capi

Preparate la corda sul filatoio. Fate passare la corda attraverso gli anelli e l’apertura della vostra ruota. Recuperate i capi dei due filati e uniteli alla corda. Una volta che avete completato anche quest’operazione, cominciate a pedalare in modo antiorario, mentre con una mano tenete entrambi i filati, in questo modo avrete il controllo sulla tensione. Lavorando in questo modo inizierete piano piano a vedere come la tensione faccia il suo corso e i due fili si uniscano a quello primario, dando quindi origine ad un filato unico.

Una volta che siete arrivati alla fine del vostro lavoro, fate un nodo alla fine del filato. Avvolgete il filato sul niddynoddy e successivamente rimuovetelo ripiegandolo su sé stesso oppure andando a creare una treccia.

In genere effettuo un lavaggio del filato appena realizzato, così da fissare le fibre. Questo perché il lavaggio rilassa le fibre e dà modo a quest’ultime di trovare la giusta combinazione. Oppure potete vaporizzare il filato con un ferro da stiro e anche in questo caso il risultato sarà lo stesso.


Come realizzare un filato con un capo fatto a mano e un capo commerciale

Anche in questo caso avrete già creato il blend dal quale realizzare il vostro filato artistico a due capi.

PROCEDIMENTO

Dividete il blend che avete creato in strisce. Scegliete le strisce con cautela così da poter passare da una ad un’altra in modo facile e veloce.

Posizionate la lana vicino a voi e iniziate ad avvolgerla per almeno 8-16 cm insieme al filo primario; in genere utilizzo un filato mohair, perché credo che sia un filato più peloso e al quale le fibre si leghino con più facilità.

Iniziate a filare in senso orario, in questo modo la torsione inizierà ad avvolgere e quindi fermare le fibre del filato.

Tenete la parte voluminosa del vostro blend a circa 90 gradi rispetto al filo primario. Iniziate lentamente a filare in senso orario e lasciate che sia la fibra ad avvolgersi in modo naturale al filo primario. Assicuratevi di non pedalare troppo velocemente, altrimenti rischiate che il filato non venga bene.

Continuate a tenere le fibre che dovete avvolgere a 90 gradi, in questo modo le fibre si avvolgeranno meglio.

Può capitare che ci siano delle strisce di blend che sono più spesse rispetto ad altre, ma non preoccupatevi, continuate a filare con un angolo di 90 gradi.

Continuate a filare fino a che non arrivate alla fine. Fermate il filato con un nodo e avvolgetelo sul niddynoddy. A questo punto il vostro filato a due capi è pronto.

Se ti è piaciuto questo articolo allora ti suggeriamo di leggere anche come realizzare un filato fatto a mano.

SCRIVI UN COMMENTO